Seguici con il Feed Rss

sabato 25 ottobre 2014

Italiano L2 - Materiali

Questa pagina è in continuo aggiornamento e contiene materiali didattici per l'insegnamento dell'italiano L2. 

Segnalatemi eventuali link non più funzionanti. Grazie


Prove d'ingresso di italiano L2 - per alunni stranieri o BES
Le prove si rivolgono ad alunni di scuola primaria e secondaria di I grado non italiofoni.

Di seguito una serie di link utili per le prove d'ingresso nella Scuola Secondaria di I grado

L'italiano in famiglia: corso di italiano per stranieri
Italianoinfamiglia è un ottimo sito dove trovare lezioni, materiali, informazioni, spunti per imparare l'italiano e per insegnarlo ad alunni stranieri.

Si tratta di 40 lezioni suddivise in 6 sezioni, che corrisponde a puntate televisive andate in onda su Rai Educational

Italiano L2 - Materiale didattico per stranieri
I materiali "si rivolgono a studenti con un livello medio e avanzato.  Sono gratuiti e presenti esclusivamente per motivi didattici. Numerose sono le attività interattive, altre si possono prelevare e poi eseguire off-line."

giovedì 23 ottobre 2014

"Le dame, i cavallier, l'arme ..." - Piccola bibliografia sul Medio Evo da scaricare

"Le dame, i cavallier, le arme e gli amori" è una bellissima raccolta di libri sul Medioevo, che non ha certo la pretesa di essere esaustiva (essendo la bibliografia sull'argomento decisamente vasta), ma che senza dubbio censisce alcuni testi fondamentali sull'argomento, da consigliare a scuola o nelle università e, in ogni caso, utile a chiunque volesse approfondire.

La bibliografia che qui viene presentata è divisa nelle seguenti sezioni "saggistica" e "Narrativa". In totale vengono ripostati circa 130 titoli

La risorsa è un file in formato PDF, tratto dal sito del comune di Lodi, da scaricare gratuitamente e da consultare.

martedì 21 ottobre 2014

Italiano L2 - Materiale didattico per stranieri

Segnalo un ottimo portale - Italiano L2 - Materiale didattico per stranieri - pieno di risorse per l'insegnamento dell'italiano ad alunni di lingua straniera.

I materiali "si rivolgono a studenti con un livello medio e avanzato.  Sono gratuiti e presenti esclusivamente per motivi didattici. Numerose sono le attività interattive, altre si possono prelevare e poi eseguire off-line."

Il sito è diviso nelle seguenti sezioni:

- Bacheca

- Grammatica

- Ascolto

- Cloze

- Lettura

- Per parlare

- Scrittura


lunedì 20 ottobre 2014

Mi vida loca - Storia interattiva per imparare lo spagnolo


Mi vida loca è una sezione del sito della BBC ed è un'ottima risorsa per imparare la lingua spagnola.


Si tratta di di una storia interattiva in 22 episodi, ciascuno di circa 10 minuti, durante i quali è possibile affrontare molte situazioni linguistiche che hanno a che fare con lo spagnolo.

Una sezione di apprendimento dedicata ad ogni video completa gli episodi della storia, attraverso approfondimenti grammaticali e lessicali, che è possibile seguire con il proprio ritmo di apprendimento.

Per saperne di più puoi vedere il trailer

Oppure 

La guida all'uso (in lingua inglese)


domenica 19 ottobre 2014

Quando la virgola non si usa mai - Italiano Senza Errori

I segni di punteggiatura sono "il respiro" del testo. Indicano pause più o meno lunghe e ci danno particolari indicazioni per una più alta comprensione della lettura.

Tra questi c'è la virgola, che spesso nei testi scritti viene usata davvero a sproposito, anche da persone istruite con elevati titoli di studio; chi commette l'errore, spesso, non si pone nemmeno il problema del suo corretto utilizzo perché da qualche parte ha sentito dire che la punteggiatura è soggettiva, e ogni scrittore la usa come meglio crede.

Questo è vero soltanto in parte. Certamente lo stile personale di chi scrive si vede anche da come si usa la punteggiatura, che è strettamente legata allo stile sintattico di scrittura. Ad esempio,  c'è chi usa molti periodi brevi con molte proposizioni principali e chi invece usa (o abusa) di molte subordinate, vale a dire frasi incastrate una nell'altra, con incisi, relative, causali etc...

Senza entrare troppo nello specifico - altrimenti rischieremmo di rendere il linguaggio troppo tecnico e di nicchia - occorre però suggerire alcune accortezze per l'uso della virgola che sono indispensabili e non possono essere ignorate.

Tuttavia, anziché enumerare i diversi casi in cui la virgola va usata correttamente riteniamo più utile, in questa sede, elencare i casi in cui la virgola non va usata.


- La virgola non si usa tra il soggetto e il predicato della frase
Errore: il cane, mangia l'osso - La virgola tra "il cane" (soggetto) e "mangia" è un errore, perché interrompere il normale fluire (che esiste nella lingua parlata) tra il soggetto e il verbo.
Si scrive "il cane mangia l'osso"

- La virgola non si usa tra il predicato e il complemento oggetto
Errore: il cane mangia, l'osso - La virgola tra "mangia" (verbo, predicato) e "l'osso" (complemento oggetto) è un errore. Anche in questo caso interrompe il normale fluire linguistico che esiste nella lingua parlata tra predicato e complemento diretto (complemento oggetto). Si scrive "il cane mangia l'osso"

- La virgola non si usa, in un periodo, tra la proposizione principale e la subordinata soggettiva, oggettiva o interrogativa indiretta
Vediamo alcuni esempi: è evidente, che il cane mangia l'osso - In questo caso la virgola divide la proposizione principale "è evidente" con la proposizione soggettiva "che il cane mangia l'osso". E' un errore grave. Si scrive "è evidente che il cane mangia l'osso".
Mi chiedo, se il cane stia mangiando l'osso - anche in questo caso si divide, sbagliando, la proposizione principale dall'interrogativa indiretta. Si scrive "mi chiedo se il cane stia mangiando l'osso".
In ultimo: "credo, che l cane stia mangiando l'osso" - l'errore sta, come a questo punto dovrebbe essere chiaro, nel dividere la proposizione principale dalla subordinata oggettiva. Si scrive "mi chiedo se il cane stia mangiando l'osso"

- E' preferibile non usare la virgola davanti alla congiunzione copulativa e alle congiunzioni disgiuntive o, oppure quando sono usate in un elenco:
Errore: non voglio né acqua, né pane. Forma corretta: non voglio né acqua né pane
Errore: gradisco dell'acqua, o del pane, oppure una fetta biscottata. Forma corretta: gradisco dell'acqua o del pane oppure una fetta biscottata.

- E' preferibile non usare la virgola davanti alla seconda congiunzione correlativa "sia ... sia", "E... e" etc.
Errore: Ho incontrato sia Andrea, sia Carlo. Forma corretta: ho incontrato sia Andrea sia Carlo

Spero sia stato utile! Al prossimo appuntamento con "Italiano senza errori" :)

sabato 18 ottobre 2014

Le lenzuola sporche - Educare Narrando

Forse è proprio vero: vediamo il mondo con le lenti che indossiamo. Il mondo ci pare più o meno bello, o giusto, o vero, in base ai criteri con cui lo interpretiamo. Non esistono gli eventi in sé, diceva Epitteto, ma l'interpretazione che noi diamo agli aventi.
E questa interpretazione corrisponde ai criteri di cui siamo in possesso.
Il racconto che segue ne è forse un esempio.

Una giovane coppia di sposi novelli andò ad abitare in una zona molto tranquilla della città. 
Una mattina, mentre bevevano il caffè, la moglie si accorse, guardando attraverso la finestra, che una vicina stendeva il bucato sullo stendibiancheria. 
"Guarda che sporche le lenzuola di quella vicina! 
Forse ha bisogno di un altro tipo di detersivo... 
Magari un giorno le farò vedere come si lavano le lenzuola!" 


Il marito guardò e rimase zitto. 
La stessa scena e lo stesso commento si ripeterono varie volte, mentre la vicina stendeva il suo bucato al sole e al vento. 

Dopo un mese, la donna si meravigliò nel vedere che la vicina stendeva le sue lenzuola pulitissime, e disse al marito: 
"Guarda, la nostra vicina ha imparato a fare il bucato! 
Chi le avrà fatto vedere come si fa?" 

Il marito le rispose:
"Nessuno le ha fatto vedere; semplicemente questa mattina, io mi sono alzato più presto e, mentre tu ti truccavi, ho pulito i vetri della nostra finestra!" 

Così è nella vita. 
Tutto dipende dalla pulizia della finestra attraverso cui osserviamo i fatti. 
Prima di criticare, probabilmente sarà necessario osservare se abbiamo pulito a fondo il nostro cuore per poter vedere meglio...


venerdì 17 ottobre 2014

Tutelarsi nell'era dei Social Network - Social Privacy

Social Privacy - Tutelarsi nell'era dei social network è una guida utilissima elaborata e diffusa dal GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI.

Essa segue la stessa struttura della precedente, già pubblicata nel 2009, ma è stata ampliata e aggiornata.

L'obiettivo è quello di rendere gli utenti, giovani ed adulti, più consapevoli nell'uso della rete.

Di seguito riporto i principali capitoli della risorsa:


Facebook & CO

Avvisi ai naviganti

Ti sei mai chiesto?

10 consigli per non rimanere intrappolati

Il gergo della rete



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...