Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

Tecniche Di Memoria

TECNICHE DI MEMORIA E METODO DI STUDIO Questa guida è il risultato di un corso sulle tecniche di memoria seguito ai tempi dell’università...

sabato 29 settembre 2012

La sera del dì di festa: testo per facilitare la comprensione in dislessici ... e non

La sera del dì di festa in un testo adattato per una comprensione facilitata, in sinossi tra immagini, versi e spiegazione degli stessi.

Storie d'autunno per la scuola dell'infanzia


Una raccolta di risorse per l'autunno rivolte ai bambini della scuola dell'infanzia


storie d'autunno rosalbacorallo.it
filastrocche d'autunno rosalbacorallo.it

canzoni d'autunno rosalbacorallo.it
schede di pregrafismo tertuliasdemaestrs.com
tratto verticale quehacemoshoyenelcole.blogspot.it
è autunno e tutto cambia

Storyboard, creare strisce di fumetti.

Storyborad è un sistema molto semplice per creare semplici animazioni a fumetti.

Studenti ed insegnanti possono usarlo per rendere più dinamiche e piacevoli ricostruzioni o presentazioni.
Si possono scegliere decine di scene da trascinare dentro il fumetto; a questo punto, l'elemento trascinato all'interno del fumetto potrà essere ruotato, modificato nelle dimensioni e nell'aspetto. Si possono creare molto facilmente da 3 a 6 vignette per ogni fumetto.


Su youtube è presente anche un chiaro video-tutorial


Addizioni matte, giochi di calcolo!

Un gioco di calcolo mentale rapido. Clicca sulle caselle con i numeri fino ad ottenere la somma richiesta.
Se sei abbastanza veloce guadagni bonus di Tempo. Se cliccando superi l’addizione obiettivo hai sballato!

Attento, quando esaurisci le caselle, il gioco termina!

venerdì 28 settembre 2012

Disegni sull'autunno


Una grande raccolta di disegni sull'autunno su 



Idee per giochi al chiuso

Giochi al chiuso: bambini piccoli




 Tratto dal sito di HomeMadeMamma

"Cullato dal Mare": un racconto per la Festa dei Nonni

 I nonni che oggi non sono più nonni come una volta. I nonni che si occupano dei nipoti o che li accolgono d'estate quando i genitori sono ancora a lavoro. I nonni che continuano a lavorare perché la pensione non basta. Quelli tenacemente attaccati alla tradizione. Quelli più moderni in rete che scrivono nei blog. Il due ottobre sarà la festa a loro dedicata, una bella occasione per la didattica che ci lasceremo sfuggire...

Cullato dal mare
-I pesci del mare, tu che ancora non sai nuotare, li puoi osservare all'albeggiare- così scherzava il nonno prendendo in giro Lorenzo...

Continua alla fonte

giovedì 27 settembre 2012

Comprensione del testo: aiutare gli alunni in difficoltà



E' un programma didattico utile per la comprensione del testo, serve per far esercitare l'alunno con problemi di apprendimento dalle scuole elementari alle prime classi delle medie. 

Il programma propone un breve testo per la lettura e, in seguito, delle domande relative al testo stesso. Il ragazzo dopo aver letto il testo, deve rispondere a tali domande scegliendo una risposta fra le tre presentate.
Si possono avere da una a nove domande sullo stesso testo. Alla fine verrà fatta una valutazione delle risposte con un confronto con quelle corrette.
I testi possono essere scelti dall'insegnante, che li digita assieme alle domande e alle risposte che dovranno essere presentate. Quindi li salva su disco e li utilizzati al momento voluto.
E' possibile avere numerosi testi a corredo pronti per l'uso, prodotti durante l'attività scolastica.




Comprens.zip(dim. 72 Kb)



DatiComp.zip
1
    2    3    45    6    7

 (Fonte: http://www.vicariweb.it/).

Grammatica, strumenti compensativi


Vi segnalo una risorsa importante... un utile strumento compensativo, ottimo anche per ripassare velocemente le principali regole della grammatica Italiana, in "Grammatica in schede" c'è davvero di tutto: dall'uso della punteggiatura all'analisi logica e del periodo!!!!
Il suo uso è consigliato iniziando dalla 4 elementare in poi, in modo paziale (cioè non date l'intero documento al  bambino ma solamente la parte che gli serve e man mano integrate con le altre schede).

E' anche utile per i bambini stranieri (come L2) che possono consultare queste schede riassuntive durante le attività scolastiche...


mercoledì 26 settembre 2012

Lavoretti e materiali per scuola dell'infanzia e primaria


Lavoretti per la scuola dell'infanzia e primaria

Classe V, scienze: il sistema solare


Per i bambini della 5^, ma anche per tutti gli appassionati, risorse didattiche per esplorare il sistema solare, con delle interessanti animazioni interattive particolarmente adatte all'uso della LIM


esplora il sistema solare pianetascuola.it
viaggio nel sistema solare share.dschola.it
presentazione slideshare
animazioni interattive per una lezione con la LIM

martedì 25 settembre 2012

Encyclomedia, un'enciclopedia interattiva diretta da Umberto Eco


Encyclomedia è un grande progetto multimediale pensato per lo studio e la diffusione della conoscenza storica della civiltà europea, diretto da Umberto Eco e realizzato da EM Publishers.
Encyclomedia è dedicata alla storia della civiltà e della cultura europea, dall’Antichità all’inizio del Terzo Millennio: storia politica e delle istituzioni, storia economica e sociale, storia della filosofia, della religione, delle scienze, storia della musica e delle pratiche musicali, dei modi della comunicazione, della letteratura e del teatro, delle arti e dell’architettura.
Encyclomedia è per sua natura interamente interdisciplinare in quanto rende immediatamente evidenti icollegamenti spazio-temporali, per comprendere il contesto e le relazioni tra i personaggi, gli eventi e le idee, grazie alle più moderne pratiche di consultazione.

lunedì 24 settembre 2012

Forlim: certificazione delle competenze sull'uso della Lim



Forlim è la patente pedagogica sull'uso della LIM per la sua realizzazione  abbiamo  definito un percorso completo orientato verso la “certificazione” professionalizzante che è garanzia di serietà e di qualità proprio per i contenuti formativi,  il rigore dell’approccio analitico-scientifico  nell’accertamento delle competenze acquisite  che verranno certificate attraverso una seria verifica on line.
 
 La certificazione delle competenze verrà rilasciata da AIMC: associazione professionale, riconosciuta e iscritta nell’elenco definitivo dei soggetti qualificati per la formazione del personale della scuola dal Ministero della Pubblica Istruzione con Decreto del 5.luglio 2005 trasmesso con nota prot. n. 1211 ai sensi del DM 177/2000 e dal Consorzio InRete che  si occupa della realizzazione e gestione dei contenuti  delle piattaforme di apprendimento e d’esame.
forlim è commercializzato da RIMERItalia divisione informatica 
Proprio per la sua natura di verifica, all'esame di certificazione forlim possono accedere tutti i docenti che abbiano preso parte a diversi percorsi formativi sul tema della LIM o che abbiano acquisito autonomamente le necessarie competenze. Infatti, la certificazione forlim può essere considerata il completamento di un percorso di formazione organizzato dalle Istituzioni Scolastiche, nell'ambito dei progetti finanziati dalla Comunità Europea. Citiamo ad es. i progetti D4 per le ICT
Come si prende parte ad un esame forlim
Basta acquistare presso un test center autorizzato una skill card e prenotare l’esame. Il giorno dell’esame presentarsi muniti di un documento di riconoscimento, accomodarsi alla postazione informatica e sostenere l’esame. L’esame dura 45 minuti e verte su 10 azioni, da svolgere nella simulazione del programma della lim e un test di 30 domande a risposta multipla.




Insegnare - e imparare - la Matematica con il Contafacile


Cos'è il Contafacile?
Base 10 CompletoIl Contafacile è un sussidio didattico che è anche un perfetto modello matematico del nostro sistema di numerazione. Il suo uso rende tutta l’aritmetica facile da comprendere e piacevole come un gioco.
Con il Contafacile i bambini riescono a “toccare con mano” l’aritmetica e sono portati a scoprire da soli i nuovi concetti matematici.
Nelle sperimentazioni il Contafacile si è dimostrato di sorprendente aiuto per gli allievi in difficoltà.
La semplicità ed il rigore del Contafacile lo rendono uno strumento indispensabile per un insegnamento corretto, rapido ed efficace nel tempo.
Comè fatto il Contafacile?
Base 3Il Contafacile è composto da cubetti di colore giallo, rappresentanti le unità, e da scatole colorate via via sempre più grandi e contenenti le precedenti, che rappresentano le decine (rosse), le centinaia (verdi) e così via. Questa composizione rende chiaro ai bambini il valore differente di unità, decine e centinaia, le loro relazioni e l’importanza della posizionalità nella scrittura del numero.
Al prodotto principale vengono affiancati degli appositi leggii con i riquadri colorati per la formazione del numero e per le operazioni.
Oltre al modello decimale sono stati sviluppati anche i modelli per la base due e la base tre.
Perché il Contafacile?
Kit Completo con Guida
Il Contafacile è l’unico sussidio didattico per l’insegnamento della matematica basato sulla contenenza anziché sul cambio e questo ne fa l’unico vero modello del nostro sistema di numerazione.
Per l’insegnamento dell’aritmetica nella scuola primaria normalmente vengono utilizzati i “numeri in colore” (o regoli di Cuisinaire), l’abaco, il pallottoliere o i BAM. Il Contafacile presenta notevoli vantaggi rispetto ad uno qualunque di questi sussidi, sia per rapidità di apprendimento che per longevità del sussidio. Infatti con il Contafacile si riescono a formare modelli mentali particolarmente conformi alla realtà, in tutte le situazioni che si incontrano dalla prima all’ultima classe della scuola primaria.


domenica 23 settembre 2012

Le vocali O e U, strumenti per insegnarle!



Per i bambini della classe 1^ alcune schede didattiche per imparare le vocali O e U ed alcuni giochi on line per consolidare l'apprendimento delle lettere dell'alfabeto.

gioca on line con:
l'alfabetiere fabbriscuola.it
l'atlante interattivo delle parole mondadori education.it
alfabeto abc giochi.tipiace.it

Insegnare l'autunno in inglese


Fall/Autumn risorse didattiche per gli insegnanti di inglese:

fall words:
the rainy day, book (audio, testo, attività)


Fonte: CiaoBambini

Materiale per ... la vendemmia!

Poesia e materiali da colorare per la vendemmia a questo link:

Decorazioni autunnali, una raccolta del maestro Roberto


L'autunno è la stagione dei colori caldi e il suo ingresso fornisce l'occasione per realizzare decorazioni e lavoretti per impegnare i bambini, divertendoli al tempo stesso.
Per questo vi suggerisco un elenco di siti web dove "carpire" idee e suggerimenti per decorare la vostra aula e per stimolare la creatività dei vostri alunni.
Queste proposte sono adatte sia per la scuola dell'infanzia che per la scuola primaria.
Vai alla fonte: maestroroberto

Racimolando... un racconto per la vendemmia


Il rito della vendemmia, che al sud in questi ultimi giorni di Settembre ancora si consuma, in passato non era uguale per tutte le famiglie, quelle che non potevano permettersi l'acquisto o la produzione dell'uva necessaria si arrangiavano in un solo modo: racimolando i piccoli grappoli d'uva che restano nella vigna al termine della vendemmia.  Da noi si dice che una parte del raccolto debba tornare alla terra, così nelle viti ormai spoglie dai grossi grappoli restavano i recimoli, piccoli grappoli spesso nascosti dalle foglie e quindi a maturazione più tardiva.
Il racconto sotto ricorda quei momenti, certamente non perché se ne auspica il ritorno, ma per lo spirito semplice di allora e per riesumare un bel verbo spesso dimenticato, che stranamente ha conservato proprio a scuola, e in determinate situazioni, il suo significato.

Concorso docenti: quiz on-line gratuiti per esercitarsi

Per poter accedere alle prove del concorso  bisognerà superare una prova preselettiva, comune a tutte le classi di concorso, che consisterà in 50 quesiti a risposta multipla.

Le domande riguarderanno comprensione del testo (15 domande), logica (15 domande), conoscenza di una lingua straniera comunitaria a scelta fra inglese, francese, tedesco, spagnolo (10 domande) e altre 10 domande di competenze informatiche.

Di seguito trovi 2 link che rimandano a case editrici specializzate che permettono di simulare  test on line: 


sabato 22 settembre 2012

Un vasetto da conserva e... voilà: diventa una casetta e una candela

La casetta-fungo candela fai da te, un'idea regaloUn utile spunto per un lavoretto interessante da fare a scuola con i bambini.

Servono:
• Un vasetto da conserve vuoto con coperchio
• Pasta fimo in vari colori
• Cera per candele
• Uno stoppino
• Formine per biscotti, coltello, mattarello.
Cliccando qui verrete ricondotti ad una pagina che illustra passo passo, tramite immagini, come fare per realizzare il lavoretto. Davvero molto bello.

venerdì 21 settembre 2012

Geografia Classe V, differenze tra paesi ricchi e paesi poveri


Iniziamo lo studio della geografia in classe 5^ con uno sguardo sul mondo: le differenze fra Nord e Sud, Paesi ricchi e Paesi poveri.

nord e sud del mondo classinblog


Tratto da CiaoBambini

Il mio primo anno di scuola. Agenda per presidi alla prime armi, ma non solo…

L’ADi saluta l’ingresso dei nuovi presidi nella scuola con questo geniale saggio di Rosario Drago. Non un manuale di management, ma una guida per non affogare tra i flutti del mare in tempesta dell’inizio “italiano” dell’anno scolastico. Una sorta di salvagente per restare a galla, che è la condizione necessaria (ma non sufficiente) per imparare a nuotare.

Continua alla fonte

giovedì 20 settembre 2012

REGOLE E ATTEGGIAMENTI DA ASSUMERE CON I BAMBINI CON ADHD


BIANCO SUL NERO
Scuola protetta suggerisce una lista di atteggiamenti da assumere nei confronti di bambini e bambine con ADHD, ovvero sindrome da deficit di attenzione e iperattività.

Essa è il frutto dell’armonizzazione di due libri a tema: "La sindrome di Pierino: il controllo dell’iperattività" del dott. Daniele Fedeli, docente di Psicopatologia Clinica dell’università di Udine, e"How to operate an ADHD clinic or subspecialty practise" di M. Gordon - GSI Pubblications.

Si tratta di alcune facili regole per la loro gestione in classe e a casa, utili per creare una relazione serena:

- AIUTAMI A FOCALIZZARE L’ATTENZIONE SU DI TE:considera il mio "Modo" di entrare in contatto con l’ambiente. Ho bisogno di movimento, gesti e mani alzate!
- PERCHE’ TUTTE QUESTE REGOLE?: le regole vanno commisurate alle mie possibilità. Poche regole e molto chiare.
- MI SPIEGHI COSA DEVO FARE?: mi devi descrivere - di volta in volta e con molta linearità - il comportamento o il risultato che ti aspetti da me.
- SEI TROPPO COMPLICATO: i messaggi vanno formulati in maniera molto diretta, senza "giri di parole".... sennò mi confondo!
- PERCHE’ QUANDO MI PARLI NON TI FAI SENTIRE?: devi mostrarmi come un compito va eseguito, dandomi delle istruzioni con voce chiara. Per me è utile ripetere le tue istruzioni, esprimendole ad alta voce, finchè non avro’ interiorizzato la sequenza.
- MI DICI TROPPE COSE TUTTE ASSIEME: i messaggi vanno trasmessi uno per volta, altrimenti io li "cumulo" e poi me li dimentico! Se tu segmenti i comportamenti in una sequenza operativa (ora prendi il libro, cerca la pagina, leggila tutta senza interruzioni), per me è tutto più facile. Se poi i compiti sono troppo lunghi o complessi... spezzettali in parti più piccole, così mantengo la capacità d’attenzione e il controllo sull’obiettivo da raggiungere.
- NON L’HO DIMENTICATO... E’ SOLO CHE NON L’HO SENTITO LA PRIMA VOLTA: dammi le indicazioni un passo alla volta e chiedimi che cosa penso tu abbia detto, e se non capisco subito... ripetimelo usando parole diverse.
- SONO NEI GUAI NON RIESCO A FARLO: offrimi delle alternative alla soluzione dei problemi. Aiutami ad usare una strada secondaria se la principale è bloccata.
- HO QUASI FINITO ADESSO?: dammi dei periodi di lavoro brevi, con obiettivi a breve termine.
- HO BISOGNO DI SAPERE COSA VIENE DOPO: dammi un ambiente in cui ci sia una routine costante, ed avvertimi se ci saranno dei cambiamenti.
- SE NON TI DO RETTA... E’ PERCHE’ MI ANNOIO: io mi stanco facilmente, mi annoio, e peggioro nettamente in situazioni poco motivanti. Quindi se, in extremis, ti chiedo un momento di pausa per guardarmi attorno e mettermi in comunicazione con l’ambiente che mi circonda, stabiliamolo assieme, ma non me lo negare.
- SE HO FATTO BENE DIMMELO SUBITO: dammi un feedback "nutriente" ed immediato su quello che sto facendo e ricordami delle mie qualità, specialmente nelle giornate negative.
- E’ SEMPRE TUTTO SBAGLIATO?: premiami anche solo per un successo parziale, non solo per la perfezione.
- NON MI PUNIRE DURAMENTE SE FACCIO QUALCOSA CHE NON VA BENE PER TE: quando disturbo o mi oppongo, le punizioni dure servono a poco. Così avviamo un’escalation senza fine!
- ...E SE FACCIO BENE DAMMI UN PREMIO: se mi gratifichi o mi fai pagare un simbolico "prezzo" per i miei comportamenti, mi incentivi ad autocorreggermi (gli adulti lo chiamano autocontrollo cognitivo).
-  DISORDINE CHIAMA DISORDINE: certo che se l’ambiente nel quale mi fai lavorare mi ditrae... possiamo eliminare tutte queste distrazioni? Per esempio, quando faccio i compiti, fammi tenere sul tavolo solo cio’ che è realmente indispensabile.
- NON SAPEVO CHE NON ERO AL MIO POSTO: ricordami di "ascoltarmi", di ascoltare le mie emozioni, e ricordami di pensare prima di agire. Se imparo a mettere del tempo tra il pensiero e l’azione... faro’ meno disastri.
- SE ASCOLTO VERRO’ ASCOLTATO: m’insegni anche a coltivare la capacità di ascoltare gli altri? Aiutami a capire che se non ascolto difficilmento verro’ ascoltato quando ne avro’ bisogno. Così imparero’ a comprendere i sentimenti altrui e, quindi, i miei.
- MI INSEGNI A FARMI VOLER BENE?: dimmi cosa è adeguato per Voi adulti, come posso chiedere qualche cosa senza essere aggressivo, come posso risolvere un conflitto, come posso conversare senza interrompere sempre l’interlocutore. Se facciamo delle simulazioni io e Te da soli, per me sarà tutto più facile quando mi capiterà veramente.
- PREVENIRE E’ MEGLIO CHE REPRIMERE: prima di portarmi in ambienti in cui posso scatenarmi con comportamenti troppo agitati ( come le feste di compleanno), ricordami come mi dovro’ comportare... ed intervieni subito quando capisci che sto per perdere il controllo di me.
- OGNI AZIONE HA UNA REAZIONE: se mi fai comprendere bene che ogni mia azione avrà poi una reazione, da parte dell’ambiente e delle persone, mi aiuterai molto. Fammi esempi a me vicini e facilmente comprensibili, anche mediante il gioco degli opposti (se maltratto il gatto, il gatto mi graffia - se aiuto il cane, il cane mi vorrà bene etc.)
- MA IO NON VALGO NULLA?: spesso ho un basso senso di autostima e mi sento un "fallimento". Mi puoi valorizzare nei miei aspetti positivi, sostenendomi e incoraggiandomi? Fammi percepire la tua fiducia in me, per favore.
- IO SONO COME MI COMPORTO?: io non sono "sbagliato". E’ pericoloso e dannoso confondermi con i miei comportamenti, perchè così divento "totale effetto" di essi e non posso più intervenire per modificarli e risolverli. Cio’ che c’è di sbagliato non sono io, ma il modo in cui mi comporto. Fammi comprendere che io posso sempre decidere di far qualcosa di concreto per impegnarmi a migliorare.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...