Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

Tecniche Di Memoria

TECNICHE DI MEMORIA E METODO DI STUDIO Questa guida è il risultato di un corso sulle tecniche di memoria seguito ai tempi dell’università...

venerdì 31 maggio 2013

Lettura veloce: quattro esercizi per leggere al doppio della velocità


In un altro post abbiamo esaminato le ABITUDINI DISFUNZIONALI che ostacolano la lettura veloce.

Vediamo ora quattro esercizi utili per aumentare la velocità di lettura; a questo proposito non dobbiamo dimenticare che la lettura può diventare molto più rapida (anche del 50% o più) applicandosi in esercizi cheaumentano il campo di fissazione - ciò permette di leggere più parole con un solo colpo d'occhio - e diminuiscono gli spostamenti oculari mentre si scorre il rigo (l'occhio, infatti, legge soltanto quando è fermo).

Ecco esercizi che, se applicati periodicamente, aumenteranno progressivamente la velocità media di lettura.

A. Individuare la presenza di una parola prescelta.

All'interno di una pagina o di un breve testo contare più rapidamente possibile tutte le volte in cui compare la preposizione "di" o l'articolo "un" o, ancora, la congiunzione "e" (in pratica una qualsiasi parola prescelta).

- In un testo di un argomento specifico, cercare e trovare la presenza di tre vocaboli a tema con l'argomento in questione. Ad esempio, in un passo sul Romanticismo cercare la presenza delle parole "amore", "poesia", "natura".

Individuare una parola nell'indice di un libro (o nel glossario) e cercare il più velocemente possibile all'interno del capitolo indicato la parola scelta. Ad esempio, se nell'indice trovo la parola "enzimi", all'interno del capitolo a cui l'indice stesso rimanda cercherò più velocemente possibile tutte le ripetizioni della parola "enzimi".

Scorrere i numeri sull'elenco telefonico e trovare, sempre cercando di essere più rapidi possibile, i numeri cheabbiano le prime due cifre uguali a quelle del nostro numero.

B. Individuare la presenza di un gruppo di parole
- Individuare in una pagina o in un breve testo, il più rapidamente possibile, quante volte compaiono sequenze di gruppi di parole, come ad esempio "di un", "per il"...

C. Localizzare la presenza di parole specifiche
- Mentre si scorre una vita di Ugo Foscolo sull'enciclopedia o su un qualsiasi testo di letteratura, individuare e contare tutti i nomi delle sue amanti
Questo esercizio è molto più complesso dei precedenti: se prima bisognava individuare nel testo la stessa parola ripetuta più volte, adesso bisogna individuare parole tra loro diverse (perché diverse erano le amanti del Poeta) accomunate da uno stesso elemento.

- Provare a rispondere alle domande presenti alla fine di un capitolo o di un argomento di studio senza aver letto tutto il testo, ma solo dopo una lettura rapida e scorrevole.

D. Allargare il campo di fissazione dell'occhio
- Fissando un punto di un rigo di una qualsiasi pagina, cercare di leggere il numero maggiore di parole senza muovere l'occhio. Ripetendo questo esercizio più volte, il numero di parole che si riescono ad inglobare in uno sguardo aumenterà progressivamente.

Immagine 1
- Dopo aver ripetuto il precedente esercizio passare al livello successivo: prendere l'articolo di un quotidiano e leggerlo "rigo dopo rigo"senza mai spostare in orizzontale l'occhio. Il movimento è consentito solo dall'alto verso il basso, inglobando in un'unica fissazione tutte le parole del rigo. Vedrete che, così facendo, il tempo di lettura di un articolo di giornale si dimezzerà!

Consideriamo la foto a lato (immagine 1), che rappresenta un frammento di articolo di giornale. Prendiamo a mo' di esempio il primo rigo, ma lo stesso discorso vale per tutti gli altri. Si tratta di esercitarsi in questo modo: fissiamo lo sguardo all'altezza delle consonanti "st" della parola ricostruzione. Da quel punto di fissazione, dopo aver fatto pratica secondo quanto suggerito nel precedente esercizio, dovremmo essere in grado di leggere tutte le parole del rigo. Fissando sempre lo stesso punto dei righi successivi, si può leggere l'articolo muovendo l'occhio dall'alto al basso, senza compiere altri spostamenti!!!

- Ultimo passo. Immaginiamo di suddividere le righe di una pagina di libro in sezioni di una larghezza simile a quella di un articolo di giornale. In un libro tascabile avremmo così due colonne; in altri tipi di libri - come ad esempio quelli scolastici - avremmo 3 o quattro colonne. Si tratta ora di leggere fissando un solo sgardo per ogni colonna immaginaria in cui abbiamo suddiviso il rigo. L'occhio non dovrà attuare nessun altro movimento: dovrà soffermarsi soltanto al centro di ogni colonnina che abbiamo immaginato di creare. In questo modo, all'interno di un rigo di libro, l'occhio compirà 2 - 3 o 4 movimenti, a dispetto dei 10 - 15 che si compiono senza applicare queste tecniche.

Immagine 2
Nell'immagine 2 vediamo come leggere la pagina di un libro: si divide la pagina in due, tre o quattro colonne (anche a seconda dell'abilità acquisita). All'inizio, per i meno esperti, è utile divideregraficamente la pagina in colonne, come nella foto. Successivamente, per il lettore più esperto, questa suddivisione sarà automatica, mentale. Ogni colonna avrà un punto di fissazione su cui bloccare lo sguardo e da cui leggere tutte le parole della colonnina (naturalmente il punto "scende" mano a mano che si scende con lo sguardo durante la lettura)
Notiamo come, per leggere i due capoversi completi riportati in foto, l'occhio debba fare appena 12 movimenti!!! Proviamo invece a contare quanti se ne fanno in una lettura tradizionale (per non parlare di tutte le volte in cui "torniamo indietro"): non c'è paragone!


UNA RACCOMANDAZIONEesercitarsi poco a poco fino a migliorare di molto la propria velocità di lettura non deve assolutamente compromettere la comprensione del testo. Occore quindi rallentare, se ci si rende conto che la velocità in cui si "crede di leggere" stia inficiando una adeguata comprensione. Fatto sta che, quando si applicano correttamente queste tecniche, la comprensione non viene mai sacrificata; piuttosto la comprensione trova beneficio, perché una lettura così scientifica ed efficiente non lascia spazio a distrazioni di nessun tipo.

Copyrights 2013 - Guamodì Scuola

E' vietata la riproduzione, anche parziale, delle informazioni qui contenute.
 Le violazioni saranno perseguite a norma di legge.
 E' consentita la sola segnalazione tramite link.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...