Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

Tecniche Di Memoria

TECNICHE DI MEMORIA E METODO DI STUDIO Questa guida è il risultato di un corso sulle tecniche di memoria seguito ai tempi dell’università...

sabato 1 giugno 2013

Lettura veloce: esercizi sui punti di fissità


Torniamo ora sulla lettura veloce per suggerire esercizi ulteriori che si aggiungono a quelli proposti in precedenza.

Ricordiamo che alla base delle tecniche di lettura veloce non c'è nulla di straordinario, se non un'abilità particolare, ottenuta con l'esercizio, nell'allargamento del campo visivo e nelle diminuzione dei punti di fissità. 

Ricordiamo brevemente il significato di questi due aspetti: 

- Il campo visivo è la quantità di parole che si riesce a leggere tenendo lo sguardo fermo in un solo colpo d'occhio. Esercitarsi su questo aspetto significa mano a mano distinguere sempre più parole con un solo sguardo fino a comprendere interi "pezzi di frasi";

- Per diminuzione dei punti di fissità, invece, intendiamo i momenti in cui il nostro occhio si ferma per leggere il contenuto di un qualsiasi testo; ricordiamo, a questo proposito, che durante la lettura i nostri occhi compiono una quantità notevole di movimenti (in avanti, indietro, circolari...), ma gli unici momenti in cui avviene la vera e propria lettura sono quelli in cui gli occhi sono fermi

L'occhio, in altre parole, quando è in movimento non riesce a leggere nulla! Diminuire i punti di fissità, perciò, vuol dire fare in modo che l'occhio si muova il meno possibile sulla pagina e tra i righi della stessa.

Perché ciò avvenga occorre evitare i continui saltelli e movimenti che in genere un lettore poco esperto compie con gli occhi (clicca sul link per saperne di più). Come? Attraverso esercizi che proponiamo di seguito e altri esercizi sull'allargamento del campo visivo. 

Il movimento che dovrebbe fare l'occhio per una lettura efficace è riportato nell'immagine che trovi di seguito:



Nell'immagine seguente puoi esercitarti nel movimento oculare fissando lo sguardo sui puntini neri e spostando l'occhio seguendo le linee curve che collegano i punti neri. Esercitati più volte, per più giorni, in questi movimenti.

Con l'immagine che segue fai lo stesso esercizio precedente, naturalmente gli spostamenti sono tre e non due. Per il resto non cambia nulla. Ripeti l'esercizio più volte al giorno. A questi esercizi quotidiani ne aggiungerai altri sull'allargamento del campo visivo, per accorgerti poi quanto cambi la tua velocità di lettura senza che la comprensione venga minimamente intaccata!


Dopo aver svolto più volte questi esercizi gli occhi saranno stanchi; si tratta, in fondo, di una particolare stimolazione muscolare che può provocare leggerissimi dolori, affaticamenti etc...

A questo proposito, di seguito trovi un esercizio utile per rilassare gli occhi. Segui le linee con gli occhi, in modo sinuoso e senza compiere scatti o interruzioni. Quando lo avrai fatto più volte con l'immagine in basso potrai farlo ogni volta che vorrai, dopo aver letto o studiato, anche su una qualsiasi parete dell'ambiente in cui studi immaginando di collegare tra loro figure proiettate sul muro.


Nel prossimo post sull'argomento troverai un esercizio simile a quelli di questa sezione, tanto per ripassare e mettere un po' in pratica, e nuovi esercizi sull'allargamento del campo visivo. Buon lavoro!!!

Copyrights 2013 - Guamodì Scuola

E' vietata la riproduzione, anche parziale, delle informazioni qui contenute.
 Le violazioni saranno perseguite a norma di legge.
 E' consentita la sola segnalazione tramite link.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...