Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

Tecniche Di Memoria

TECNICHE DI MEMORIA E METODO DI STUDIO Questa guida è il risultato di un corso sulle tecniche di memoria seguito ai tempi dell’università...

domenica 12 gennaio 2014

Salvare la scuola nell'èra digitale - di Giovanni Reale



"Eravamo indecisi tra

esultanza e paura
alla notizia che il computer
rimpiazzerà la penna del poeta.
[...] Insieme a me sta finendo un'era"


Eugenio Montale


Si tratta di un libro uscito il 25 marzo del 2013; l'autore è il noto filosofo Giovanni Reale, conosciuto anche dal pubblico del piccolo schermo perché spesso ospite del programma "Ballarò".
Il filosofo, in poche pagine chiare e scorrevoli, parla di scuola, mescolando saggezza, filosofia e cultura.

Il libro parte da alcune domande chiave: le nuove tecnologie fanno bene oppure no al mondo della scuola? Davvero l'uso massiccio della tecnologia risolverebbe i problemi di una scuola sempre più in crisi?

La lettura di questo libro suggerisce molti spunti di riflessione, apre le menti e pone interrogativi. Si legge con meno di un'ora e anche se non risolve questo dibattito che, immaginiamo, sarà destinato a protrarsi a lungo, dà comunque delle utili chiavi di lettura su un argomento che si pone quanto mai attuale.

Queste le sezioni del libro:

I - Quando è nata e si è imposta la rivoluzione della cultura della scrittura;
II - La rivoluzione epocale delle nuove tecnologie della comunicazione e dell'informatica;
III - Natura e conseguenze della rivoluzione tecnologica in atto;
IV - Pericolose affermazioni dei sacerdoti dell'informatica e loro confutazioni;
V - Contrazione del significato e del valore del linguaggio e preminenza data al virtuale sul reale prodotte dai mezzi di comunicazione multimediale e loro conseguenze;
VI - Giudizi critici incontestabili sui nuovi mezzi di comunicazione multimediali;
VII - Effetti collaterali negativi prodotti dalle nuove tecnologie e dalla rivoluzione informatica;
VIII - Nelle riforme della scuola vanno presi con cautela i suggerimenti dei pedagogisti, degli psicologi, dei sociologi;
IX - L'informatica non deve essere imposta in modo indiscriminato per legge senza salvare la cultura della scrittura;
X - Come va salvata la scuola;
XI - Conclusione.


"L'elettronica, l'informatica, la telematica, Internet....

sono tutte cose meravigliose, perfettamente funzionanti [...].
Peccato che possano comunicare, dire tutto in tutto il mondo,
ma che non abbiano niente da dire.
Sono la perfezione del nulla"

Franco Ferrarotti
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...