Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

Tecniche Di Memoria

TECNICHE DI MEMORIA E METODO DI STUDIO Questa guida è il risultato di un corso sulle tecniche di memoria seguito ai tempi dell’università...

martedì 18 febbraio 2014

Creare un blog di classe: come fare e come usarlo.

Il blog di classe è uno strumento straordinario per creare attività partecipate e stimolare l'interesse degli alunni.
Ferma restando l'utilità della scrittura "a mano", nonostante la presenza delle nuove tecnologie (secondo un articolo di Focus di qualche mese fa, la scrittura a mano, tra l'altro, stimolerebbe l'intelligenza delle persone), la possibilità di utilizzare il blog di classe per documentare per iscritto le attività svolte - con l'aiuto di immagini, video, animazioni etc. - resta un'opportunità da cogliere e far fruttare.

Molti insegnanti evitano di creare uno strumento del genere per vari motivi: a volte per pigrizia, ma spesso perché ritengono, sbagliando, che creare e gestire un blog sia troppo difficile e non alla portata delle proprie competenze informatiche, modeste se non quasi del tutto assenti.

Questo articolo, oltre a fornire spunti su come utilizzare il blog in classe, allega anche alcuni video tutorial estrapolati da Youtube che spiegano "step by step" i passi da compiere per creare, allestire e utilizzare un blog di casse.

Qui un video - tutorial per la creazione di un blog con Blogger (consigliato):





Qui un video - tutorial per la creazione di un blog con Wordpress:




Come si può usare un blog di classe? 
I modi sono molteplici; qui vengono suggeriti solo alcuni spunti, adattabili in molti modi...

- Il blog di classe può essere un diario di bordo, su cui gli alunni scrivono, documentando tutti la stessa esperienza (un viaggio d'istruzione, una visita guidata, un'esperienza laboratoriale etc...), oppure, tramite un approccio interdipendente e cooperativo, documentando aspetti diversi della stessa esperienza. Esempio: viaggio d'istruzione in "Nowhere Land" (posto inventato): un gruppo documenterà per iscritto - con video, immagini, testi, mappe - tutte le tappe dalla visita dal punto di vista storico, un altro gruppo dal punto di vista geografico, un altro ancora per ciò che riguarda le scienze o la storia dell'arte e così via. In altre parole è uno strumento con cui costruire situazioni di apprendimento collaborative, interdipendenti, partecipate, con il gruppo classe o a gruppi allargati.

- Blog di classe per le vacanze. Agli alunni viene data la password di accesso: con Blogger (che è uno degli strumenti suggeriti e consigliati caldamente in questo post) è molto facile, poiché il gestore del blog, che può essere un insegnante, invita tramite mail gli alunni, che diventano così co-autori del blog. Ogni alunni ha la sua password, che provvederà a crearsi da sé, e potrà scrivere i suoi contributi dopo l'accesso. Un altro modo per permettere la scrittura è comunicare a tutti gli autori la stessa password di accesso al portale: tutti entrano con la stessa mail e la stessa password.
Durante le vacanze, sia quelle estive che nel corso di altre interruzioni previste durante l'anno, gli alunni possono documentare periodicamente come stanno trascorrendo le vacanze, dove si trovano, con chi e cosa stanno visitando di interessante. Suggerendo un'apposita scaletta, gli alunni possono documentare i luoghi che visitano, descrivere località interessanti, scrivere testi riflessivi con pensieri, opinioni, considerazioni...

- Blog per la composizione di testi collettivi. Si sceglie un testo, una trama, un argomento.  Si divide la classe in gruppi. Ciascuno si impegna a scrivere una sequenza del racconto o del testo assegnato. Nel post del blog avviene poi l'assemblaggio dei vari contributi. L'attività è molto interessante.

Con Blogger, che personalmente uso e che corrisponde allo strumento su cui tutto il blog Guamodì Scuola è costruito, si può rendere riservata la lettura; vuol dire che, volendo, potrebbero leggere e visionare i contenuti del blog soltanto i membri autorizzati. Questo potrebbe essere utile nel caso in cui non si vogliano divulgare contenuti particolari, come per esempio le immagini degli alunni o testi particolarmente riservati.

Fateci sapere come ve la cavate! :)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...