Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

Tecniche Di Memoria

TECNICHE DI MEMORIA E METODO DI STUDIO Questa guida è il risultato di un corso sulle tecniche di memoria seguito ai tempi dell’università...

martedì 1 luglio 2014

Stili di apprendimento secondo la PNL - Contiene un questionario per individuare lo stile dominante

Tornando a parlare di stili di apprendimento, mi preme ora proporvi un modello molto interessante che può aiutare un qualsiasi studente non solo a conoscere in generale le modalità attraverso cui apprende un qualsiasi essere umano, ma anche a riconoscere quale sia il suo canale privilegiato che gli permette di apprendere informazioni, conoscenze e abilità.

Chiamiamo "Canale" - o SISTEMA RAPPRESENTAZIONALE - quella via di comunicazione privilegiata che collega il mondo esterno con l'essere umano, innanzitutto con gli organi di senso e successivamente con i neuroni che lo decodificano e lo rendono intellegibile. In altre parole stiamo parlando di come il nostro corpo e la nostra mente entrano in contatto con il mondo e lo "leggono", lo "interpretano", gli danno significato. Capiremo di seguito cosa intendiamo dire; di seguito l'articolo si svilupperà utilizzando anche slides tratte da un corso di aggiornamento tenuto da me.

Il modello che analizzeremo questa volta
 è tratto dalle teorie della PNL.

Cos'è la PNL? PNL vuol dire Programmazione Neuro Linguistica e studia i processi umani che hanno a che fare con la comunicazione, l'apprendimento e, in generale, l'adattamento dell'uomo all'ambiente che lo circonda.
I principali teorici e fondatori sono JOHN GRINDLER E RICHARD BANDLER. Di seguito una sintetica spiegazione del termine PNL:





Ebbene, cosa ha a che fare la PNL con il nostro discorso sugli stili di apprendimento?


Dunque ognuno di noi ha un sistema rappresentazionale DOMINANTE e proprio attraverso esso "passa" l'apprendimento. C'è chi è prevalentemente VISIVO e quindi apprende maggiormente ciò che vede e che passa per le immagini; c'è chi, invece, è prevalentemente CINESTESICO, quindi l'apprendimento deve passare attraverso il fare, l'azione, il movimento, la dinamicità.
N.B.: i sistemi rappresentazionali, con l'adultità, vanno via via livellandosi, tuttavia quello dominante, ad un' attenta osservazione, continua a manifestarsi con maggiore frequenza rispetto agli altri.
Le persone, inoltre, rispetto al loro sistema rappresentazionale usano anche uno specifico linguaggio, parole di un certo campo semantico piuttosto che altre, perché il linguaggio veicola effettivamente la propria interiorità e gli strumenti privilegiati che mettono in contatto con il mondo.
Nel cartello di seguito sono riportati gli specifici linguaggi di tre persone che prediligono, rispettivamente, il sistema VISIVO, UDITIVO E CINESTESICO:



Dunque le persone hanno uno specifico VOCABOLARIO in base al loro peculiare sistema rappresentazionale dominante




Tutto dovrebbe essere a questo punto più chiaro: si tratta di riconoscere il proprio sistema rappresentazionale dominante e in base ad esso adattare gli argomenti di studio o di lavoro.
Un cinestesico dominante, ad esempio, non si accontenterà assolutamente di un approccio esclusivamente teorico delle informazioni perché ha bisogno di FARE, AGIRE, SPERIMENTARE, TENTARE, TOCCARE etc...
Un VISIVO dominante avrà bisogno non solo di ascoltare una spiegazione, una vicenda, una lezione... dovrà anche VEDERLA, IMMAGINARLA, RAPPRESENTARLA!!! 

Chi scrive, ad esempio, è un irriducibile VISIVO DOMINANTE, invece alcuni dei miei parenti sono prevalentemente uditivi.

Resta il fatto che per garantirvi un ottimo e reale apprendimento dovreste privilegiare tutti e tre i sistemi rappresentazionali, perché stimolereste il più possibile tutti i vostri canali di interazione con il mondo. Perciò, anche se il materiale di studio che usate ne privilegia soltanto uno a scapito degli altri, sforzatevi di modellarlo in modo da riuscire VOI STESSI a stimolarvi i canali mancanti; gli argomenti che vi sembrano troppo astratti trasformateli in cose concrete da fare ed esperire! La lezione "parlata" del vostro insegnante potete trasformarla in disegni, filmati, immagini, mappe e quant'altro! Sta a voi - anche a voi - rendere il più possibile "digeribile" quello che dovete studiare. 

Vuoi scoprire il tuo
 SISTEMA RAPPRESENTAZIONALE DOMINANTE?

Clicca qui e scarica un questionario da fare in pochi secondi: scoprirai qual è il tuo sistema dominante!



Copyrights 2014 - Guamodì Scuola

E' vietata la riproduzione, anche parziale, delle informazioni qui contenute.
 Le violazioni saranno perseguite a norma di legge.
 E' consentita la sola segnalazione tramite link.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...