Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

Tecniche Di Memoria

TECNICHE DI MEMORIA E METODO DI STUDIO Questa guida è il risultato di un corso sulle tecniche di memoria seguito ai tempi dell’università...

sabato 16 gennaio 2016

Le pagine bianche di Anne Frank, di Dario Pezzella

“Le pagine bianche di Anne Frank”,
è questo il titolo del romanzo di Dario Pezzella che rappresenta il capitolo successivo del Diario più famoso della storia.
E’ l’ideale prosecuzione, anzi, l’effettiva continuazione del “Diario di Anne Frank”: l’autore ha ipotizzato, infatti, che quest’ultima possa aver tenuto un diario anche durante gli ultimi sette mesi della sua vita, passata tra un campo di concentramento e un altro.
In occasione dell’ottantaseiesimo anniversario della nascita (12 giugno 1929) e settant’anni dopo la sua morte (Marzo 1945), l’autore ha pensato di ridare vita ai pensieri di Anne Frank, in un libro che è giusto a metà strada tra “la ragione e il sentimento”.
Basato su fatti realmente accaduti e raccontati da chi ha realmente incontrato Anne Frank nei campi di concentramento, il libro -un tenero e crudo viaggio nei pensieri della protagonista, a quel tempo ancora sconosciuta al mondo- è scritto naturalmente sotto forma epistolare, proprio come l’autentico Manoscritto, ed è corredato da annotazioni storiche sulla guerra, e da puntuali ed esaustivi collegamenti all’originale Diario, di cui ne è –di fatto- la prosecuzione.
IL romanzo è ordinabile presso tutte le librerie Feltrinelli, oppure acquistabile sui siti:
Il ricavato sarà devoluto alle associazioni:
 Un ponte per Anne Frank, di Livorno
Associazione Anna Frank di Arcole (Vr)
“Le pagine bianche di Anne Frank” ripercorre l’onda di un testo divenuto “patrimonio dell’umanità”, tradotto in più di 70 lingue, la cui diffusione può superare facilmente anche i confini nazionali, sfruttando la fama del personaggio e la curiosità che il seguito del suo famoso Diario può ingenerare nei futuri potenziali lettori.
E’ un libro senz’altro adatto a tutte le età e ad un pubblico che può andare ben oltre gli appassionati delle vicende della protagonista. E’ un nuovo modo di divulgare la storia, attraverso gli occhi di una delle vittime più famose dell'olocausto e per celebrare il "Giorno della memoria".
A chi, infatti, non piacerebbe conoscere il vortice di pensieri, le paure e le speranze che avranno attraversato la mente di Anne Frank durante la prigionia? E chi non è rimasto affascinato ed intenerito dalle vicende degli otto clandestini di Prinsengracht?
E' un libro pieno di tenerezza, di ottimismo e di speranza, che fornisce diverse occasioni per parlare di religione, di fede e di filosofia con una parentesi sui misteri della vita e sulla natura dell'uomo. Sono tutti ingredienti incredibilmente interessanti e all'ordine del giorno, in un mondo che ha ancora un disperato bisogno di poesia e di amore.
Biografia dell'autore
Dario Pezzella è nato e vive a Napoli; questo è il suo primo libro, scritto per caso, successivamente a un incidente che l’ha costretto a casa per diversi mesi.  Ormai da trent’anni lavora per un istituto di credito occupandosi di finanza alle imprese.
In gioventù ha fatto l’educatore per l’AGESCI; per svariati anni è stato occupato nella gestione del Cral aziendale ricoprendo anche la carica di dirigente sindacale.
E' tutto qui.
Può essere poco, oppure magari molto di più, se si ha il coraggio di credere nei segni del destino.
In fondo, il piccolo Davide non ha sconfitto il gigante Golia?!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...