Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

Tecniche Di Memoria

TECNICHE DI MEMORIA E METODO DI STUDIO Questa guida è il risultato di un corso sulle tecniche di memoria seguito ai tempi dell’università...

domenica 28 agosto 2016

"Oh me! Oh vita!" ... quale sarà il tuo verso? Un messaggio per gli sfiduciati - Educare Narrando

Un'altra perla di Walt Whitman, che forse molti conosceranno perché citata da Robin Williams nel celebre film "L'attimo fuggente". 
Un inno all'esistenza, mai banale per nessuno, mai senza senso, mai inutile. Ciascuno è vivo e questo già basta. Ciascuno può contribuire semplicemente esistendo al miracolo della vita. Whitman canta la gente, il contadino e la prostituta, canta ciascuno e rende la sua esperienza poetica universale.
Per chi ha bisogno di un messaggio di speranza, di ottimismo, di uno stimolo autentico per andare avanti con dignità, questo testo fa al suo caso. Buona lettura, buon godimento poetico.


Testo tradotto in lingua italiana
Oh me! Oh vita! Di queste domande che ricorrono,
degli infiniti cortei senza fede, di città piene di sciocchi,
di me stesso che sempre mi rimprovero (perché chi più sciocco
di me, e chi più senza fede?)
di occhi che invano bramano la luce, di meschini scopi,
della battaglia sempre rinnovata,
dei poveri risultati di tutto, della folla che vedo sordida
camminare a fatica attorno a me,
dei vuoti ed inutili anni degli altri, io con gli altri legato in tanti nodi,
a domanda, ahimè, la domanda così triste che ricorre: che cosa
c’è di buono in tutto questo, ahimè, ah vita?
Risposta:
che tu sei qui, che esiste la vita e l’identità,
che il potente spettacolo continua, e tu puoi contribuirvi
con un tuo verso.
Contribuisci bene, oh me! Oh vita!


Testo Originale

Oh me! O life! of the questions of these recurring,
Of the endless trains of the faithless, of cities filled with the foolish,
Of myself forever reproaching, (for who more foolish than I,
and who more faithless?)
Of eyes that vainly crave the light, of the objects mean,
of the struggle ever renewed,
Of the poor results of all,
of the plodding and sordid crowds I see around me,
Of the empty and useless years of the rest,
and with the rest me, intertwined,
Q: O me! so sad, recurring – what good amid these, O me O life?
A: That you are here – that life exists and identity,
That the powerful play goes on, and YOU may contribute a verse.
Contribute well, O me, O life.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...