Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

Tecniche Di Memoria

TECNICHE DI MEMORIA E METODO DI STUDIO Questa guida è il risultato di un corso sulle tecniche di memoria seguito ai tempi dell’università...

mercoledì 18 gennaio 2017

"La Mappa della scuola che cambia": decine di buone pratiche da consultare gratuitamente. Da un'iniziativa "tuttaunalatrascuola"

La "Mappa della scuola che cambia" è una raccolta di buone pratiche, suddivise per regioni, pubblicata il 10 gennaio del 2017. Per tutti i dettagli di questa utile pubblicazione, dove gli insegnanti possono attingere a man bassa, rimandiamo alla presentazione che segue, estrapolata dal volume citato.

La raccolta delle segnalazioni delle esperienze educative all’avanguardia è stata possibile grazie ai questionari che avete compilato e che potete continuare a compilare e inviarci.

 Il volume "La mappa della scuola che cambia" può essere scaricato gratuitamente dal link in fondo al post: si verrà rimandati all'apposita pagina dell'editore Terra Nuova e lì occorrerà registrarsi necessariamente. 

Siamo convinti che questa risorsa possa essere un valido strumento per il lavoro di molti insegnanti.

----------------------

Presenze, voci, storie e soprattutto persone: c'è tutto questo dietro la mappa delle esperienze educative che in Italia stanno facendo e hanno fatto la differenza, mettendo il bambino al centro. L'idea di un censimento delle realtà italiane è venuto dal gruppo organizzatore di “Tutta un‟altra scuola”, la festa-convegno che ha visto la prima edizione il 13 settembre 2015 a Vaiano (Prato) e che punta a diventare appuntamento annuale di confronto, racconto e costruzione di relazioni e saperi (www.tuttaunaltrascuola.it).


Perché una mappa?
Perché orientarsi e sapere è necessario per poter scegliere. I genitori e gli operatori che hanno compreso i limiti di una situazione scolastica sempre più difficile e che vogliono costruire proposte e progetti più centrati sulle esigenze dei bambini e dei ragazzi devono poter avere la possibilità di conoscere cosa si muove intorno a loro. Poi potranno approfondire e giudicare in autonomia.

Com’è nata la mappa?
La mappa è stata costruita e viene costantemente aggiornata sulla base della compilazioni di un questionario che raccoglie dati e informazioni dai diretti interessati (cliccate QUI per il questionario online).
Naturalmente non ha pretese di scientificità, bensì ha come scopo quello di mettere a disposizione informazioni e indirizzi da poter contattare. Ciascuna famiglia e ciascun operatore potrà poi farsi una propria idea sulla validità delle esperienze raccontate e censite. Ogni realtà che ha compilato il questionario ha sottolineato o valorizzato un aspetto peculiare della propria storia e dei propri progetti; noi abbiamo raccolto le segnalazioni e ve le proponiamo senza tagli né aggiustamenti, così come nascono dal cuore e dalla voce di chi ce le ha raccontate. Ricordate che la mappa è in costante aggiornamento e che potete compilare il questionario se desiderate segnalare la realtà cui fate riferimento.
Dunque, buona lettura e buon utilizzo di uno strumento che auspichiamo favorisca lo scambio e la diffusione delle informazioni.

QUI trovate il questionario se volete segnalare l’esperienza educativa di cui fate parte. Ci aiuterete ad aggiornare e a rendere più completa la mappa.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...